你的位置:欧华传媒网 >> 新闻 >> ITALIANO(意大利语) >> 详细内容 在线投稿

Mostra sul patrimonio industriale italiano a Chongqing stimola il dialogo

排行榜 收藏 打印 发给朋友 举报 来源: 人民网   发布者:ohsbwebsys
热度227票  浏览2433次 时间:2024年5月27日 15:05
(Quotidiano del Popolo Online)giovedì 14 marzo 2024

Un visitatore scatta foto alla mostra "Universo Olivetti. Comunità come utopia concreta" presso il complesso edilizio Jiulongyiku nella municipalità di Chongqing. (5 marzo 2024 - Xinhua/Yang Shiyan)

Durante una mostra in corso nella municipalità di Chongqing, nel sud-ovest della Cina, Olivetti Programma 101, prototipo di personal computer, una macchina da scrivere M20 con una storia di circa 100 anni e altri oggetti contribuiscono a facilitare un interessante dialogo culturale tra Chongqing e Ivrea, in Italia, entrambi luoghi rinomati per i loro cimeli industriali.

La mostra della durata di diverse settimane, "Universo Olivetti. Comunità come utopia concreta", presenta 84 oggetti, tra cui riviste, libri, fotografie e macchine da scrivere, che raccontano la storia della centenaria attività Olivetti. Questa azienda un tempo era leader in settori come macchine da scrivere e computer. Oltre alla storia dell'azienda Olivetti, la mostra si concentra anche sullo stesso Adriano Olivetti, famoso imprenditore italiano, e sulla sua città natale, Ivrea.

Divisa in quattro spazi, la sala espositiva ha un design unico. Le casse di legno presenti nel padiglione non sono solo contenitori per l'imballaggio e il trasporto degli oggetti esposti, ma fungono anche da vetrine complete.

Dal metallo, al vetro, all'acrilico, documenti realizzati in materiali diversi si completano a vicenda e, insieme a macchine da scrivere, computer e altri oggetti, rivelano il processo di sviluppo dell'azienda Olivetti, offrendo anche uno scorcio dello sviluppo di Ivrea e uno spaccato del ricco patrimonio industriale italiano.

In particolare, il complesso edilizio Jiulongyiku, dove si tiene la mostra, era in passato un magazzino di un'azienda locale di Chongqing. Dopo diversi cicli di ristrutturazione, ora è diventata una base culturale e creativa, che riecheggia l'essenza di questa mostra: come utilizzare oggi il patrimonio industriale negli sforzi di rinnovamento urbano.

"Il tema di questa mostra, 'Comunità come utopia concreta', riflette il modo in cui Jiulongyiku ha costruito il 'Nuovo centro di quartiere della città'", ha affermato Wu Guanglong, direttore generale della società operativa di Jiulongyiku. "Con la visione di scenari di consumo aggiornati, modelli di business ringiovaniti e un design urbano ricostruito, miriamo a promuovere il micro-rinnovamento e il miglioramento di Chongqing e a riunire industrie innovative e creative".

"Ivrea è un centro di sviluppo industriale nel nord-ovest dell'Italia. Chongqing è un importante produttore di automobili in Cina ed entrambe le città sono potenti in termini di industrie. Questa mostra favorisce gli scambi culturali tra le due città e i due Paesi", ha affermato l'organizzatore della mostra Fabio Schina, anche console generale d'Italia a Chongqing.

Inoltre, Schina ha preso atto degli sforzi di Chongqing per preservare il suo patrimonio industriale.

Ad esempio, ora a Chongqing ci sono ristoranti che un tempo erano rifugi antiaereo, mentre alcuni vecchi magazzini sono stati trasformati in luoghi di svago. Secondo Schina, molte ex aree industriali e fabbriche sono state restaurate e trasformate in spazi pubblici culturali innovativi e sono diventate parte della campagna di Chongqing per promuovere la sua immagine urbana.

La mostra di Chongqing ha attirato molti professionisti locali nei campi del rinnovamento urbano e del design.

"Questa mostra non presenta solo documenti e manufatti, ma integra anche una mostra fotografica. Attraverso le prospettive di quattro fotografi, vengono rivelate l'estetica spaziale di Ivrea e la memoria umana", ha commentato Chen Yizhong, un professionista del rinnovamento urbano che una volta contribuì a rinnovare una tipografia che ora è diventata una popolare destinazione turistica a Chongqing.

Chen ritiene che la mostra non solo offra al pubblico cinese l'opportunità di conoscere la città italiana di Ivrea, ma dia anche un contributo significativo in termini di futuri sforzi di protezione del patrimonio industriale della Cina.

La mostra, iniziata il 5 marzo, durerà fino al 23 aprile.

Oggetti esposti alla mostra "Universo Olivetti. Comunità come utopia concreta" presso il complesso edilizio Jiulongyiku nella municipalità di Chongqing. (5 marzo 2024 - Xinhua/Yang Shiyan)

Durante una mostra in corso nella municipalità di Chongqing, nel sud-ovest della Cina, Olivetti Programma 101, prototipo di personal computer, una macchina da scrivere M20 con una storia di circa 100 anni e altri oggetti contribuiscono a facilitare un interessante dialogo culturale tra Chongqing e Ivrea, in Italia, entrambi luoghi rinomati per i loro cimeli industriali.

La mostra della durata di diverse settimane, "Universo Olivetti. Comunità come utopia concreta", presenta 84 oggetti, tra cui riviste, libri, fotografie e macchine da scrivere, che raccontano la storia della centenaria attività Olivetti. Questa azienda un tempo era leader in settori come macchine da scrivere e computer. Oltre alla storia dell'azienda Olivetti, la mostra si concentra anche sullo stesso Adriano Olivetti, famoso imprenditore italiano, e sulla sua città natale, Ivrea.

Divisa in quattro spazi, la sala espositiva ha un design unico. Le casse di legno presenti nel padiglione non sono solo contenitori per l'imballaggio e il trasporto degli oggetti esposti, ma fungono anche da vetrine complete.

Dal metallo, al vetro, all'acrilico, documenti realizzati in materiali diversi si completano a vicenda e, insieme a macchine da scrivere, computer e altri oggetti, rivelano il processo di sviluppo dell'azienda Olivetti, offrendo anche uno scorcio dello sviluppo di Ivrea e uno spaccato del ricco patrimonio industriale italiano.

In particolare, il complesso edilizio Jiulongyiku, dove si tiene la mostra, era in passato un magazzino di un'azienda locale di Chongqing. Dopo diversi cicli di ristrutturazione, ora è diventata una base culturale e creativa, che riecheggia l'essenza di questa mostra: come utilizzare oggi il patrimonio industriale negli sforzi di rinnovamento urbano.

"Il tema di questa mostra, 'Comunità come utopia concreta', riflette il modo in cui Jiulongyiku ha costruito il 'Nuovo centro di quartiere della città'", ha affermato Wu Guanglong, direttore generale della società operativa di Jiulongyiku. "Con la visione di scenari di consumo aggiornati, modelli di business ringiovaniti e un design urbano ricostruito, miriamo a promuovere il micro-rinnovamento e il miglioramento di Chongqing e a riunire industrie innovative e creative".

"Ivrea è un centro di sviluppo industriale nel nord-ovest dell'Italia. Chongqing è un importante produttore di automobili in Cina ed entrambe le città sono potenti in termini di industrie. Questa mostra favorisce gli scambi culturali tra le due città e i due Paesi", ha affermato l'organizzatore della mostra Fabio Schina, anche console generale d'Italia a Chongqing.

Inoltre, Schina ha preso atto degli sforzi di Chongqing per preservare il suo patrimonio industriale.

Ad esempio, ora a Chongqing ci sono ristoranti che un tempo erano rifugi antiaereo, mentre alcuni vecchi magazzini sono stati trasformati in luoghi di svago. Secondo Schina, molte ex aree industriali e fabbriche sono state restaurate e trasformate in spazi pubblici culturali innovativi e sono diventate parte della campagna di Chongqing per promuovere la sua immagine urbana.

La mostra di Chongqing ha attirato molti professionisti locali nei campi del rinnovamento urbano e del design.

"Questa mostra non presenta solo documenti e manufatti, ma integra anche una mostra fotografica. Attraverso le prospettive di quattro fotografi, vengono rivelate l'estetica spaziale di Ivrea e la memoria umana", ha commentato Chen Yizhong, un professionista del rinnovamento urbano che una volta contribuì a rinnovare una tipografia che ora è diventata una popolare destinazione turistica a Chongqing.

Chen ritiene che la mostra non solo offra al pubblico cinese l'opportunità di conoscere la città italiana di Ivrea, ma dia anche un contributo significativo in termini di futuri sforzi di protezione del patrimonio industriale della Cina.

La mostra, iniziata il 5 marzo, durerà fino al 23 aprile.

(Web editor: Liu Dong, Renato Lu)

顶:8 踩:7
对本文中的事件或人物打分:
当前平均分:0.08 (74次打分)
对本篇资讯内容的质量打分:
当前平均分:0.62 (85次打分)
【已经有53人表态】
7票
感动
5票
路过
6票
高兴
6票
难过
6票
搞笑
8票
愤怒
8票
无聊
7票
同情
上一篇 下一篇